Canne della Battaglia, un must-see delle proprie vacanze a Barletta

Intorno Barletta sorgono una serie di località dal grande valore storico e archeologico, che è possibile raggiungere con un minimo sforzo e senza allontanarsi troppo. Tra questi, a pochi chilometri dal centro abitato, raggiunto spesso anche dai più giovani semplicemente in bicicletta, sorge Canne della Battaglia, che vede nel mese di ottobre uno dei periodi migliori per avere le attenzioni del grande pubblico, in particolare grazie al supporto di un clima mite e fresco che bene abbraccia una zona così naturale, priva di ripari, in piena campagna e immersa in un verde sconfinato.

Il Bed & Breakfast accoglie tutto l’anno turisti che non si lasciano mai scappare l’opportunità di scoprire il sito di Canne della Battaglia, in particolare come parte di un’escursione più vasta e ricca di contenuti dal pregnante valore culturale. Il sito archeologico comprende quella che era l’antica cittadella, creata su un promontorio che dominava il basso Ofanto, i resti delle sue mura, il villaggio con sepolcreto, e un antiquario ricco di reperti.

È possibile raggiungere Canne della Battaglia in diverse maniere, esistono tratte ferroviarie specifiche ma anche in auto, percorrendo la statale 93 e passando alla provinciale 142, o anche in bici, grazie alla più che modesta distanza che la separa da Barletta, possibilità che attrae un gran numero di curiosi e avventurosi. Una volta giunti sul luogo si è accolti dal maestoso promontorio su cui sorge l’antica località, con parcheggio gratuito e area accettazione gruppi.

Percorrendo la breve salita che conduce sul promontorio si può accedere alle mura di Canne della Battaglia, dove sono ancora visibili i resti dell’antica cittadella, attraversando liberamente lì dove un tempo sorgeva un vero e proprio centro abitato. Dal termine del promontorio si ammira liberamente l’area circostante, capace di dominare fino al fiume Ofanto, mentre ritornando sui propri passi è possibile visitare l’antiquarium, ricco delle preziose testimonianze dei vari insediamenti che in passato caratterizzavano il territorio.

Da Canne della Battaglia è possibile continuare il proprio viaggio nel passato proseguendo per Canosa, ricca di aree dal pregnante valore archeologico, o Minervino Murge. Un tragitto perfetto per gli appassionati di cultura e storia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *